Unione studenti, iniziative di protesta contro ‘deleghe’ della legge 107

di redazione
ipsef

Oggi l’Unione degli Studenti ha promosso iniziative di protesta in tutte le città d’Italia e davanti al ministero dell’Istruzione per protestare contro il varo delle deleghe sulla buona scuola.

“Il Miur non si è confrontato con gli studenti nel merito delle deleghe in bianco, nonostante l’espressione del voto referendario del 4 Dicembre, il colpo di mano di questo governo si pone in piena continuità con il governo Renzi”, denuncia Francesca Picci, coordinatrice nazionale dell’Uds, che prosegue: “Il ministro Valeria Fedeli ha annunciato che per la nona delega, riguardante le modifiche del Testo Unico sulla scuola, verrà scritto un Ddl. Si modificherà il principale documento di riferimento del nostro sistema scolastico. Su un tema così delicato riteniamo doveroso che il ministero si confronti con noi nel percorso di stesura”.

“Ennesima occasione mancata per riconoscere il ruolo degli studenti nella scuola. Il ‘no’ anche come espressione di voto giovanile aveva segnalato, nella sua contrarietà alla riforma, un’importante domanda di democrazia che è evidentemente non è stata colta. Oggi abbiamo denunciato questo grave atto antidemocratico, siamo pronti a continuare la mobilitazione. Saremo “inFedeli” alla Buona Scuola, questa non è democrazia”, conclude l’Uds.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione