Ungheria, insegnanti in piazza contro Orban che vuole togliere loro lo status di dipendente pubblico

WhatsApp
Telegram

Migliaia di ungheresi, soprattutto insegnanti e studenti, hanno protestato a Budapest contro una nuova legge che vuole togliere lo status di dipendente pubblico ai docenti.

Il primo ministro Viktor Orbán sostiene che la legge migliorerà l’istruzione, ma i critici dicono che porterà alla perdita di benefici e a un aumento del carico di lavoro per gli insegnanti. Questa protesta è l’ultima di una serie di manifestazioni che chiedono salari più alti e migliori condizioni di lavoro per gli insegnanti, a causa dell’inflazione del 24% che ha eroso i loro stipendi. Se la legge passerà, molti insegnanti hanno detto che lasceranno il loro lavoro.

Come segnala La Repubblica, durante la protesta, due manifestanti sono stati arrestati per aver attaccato un poliziotto. La protesta è stata dichiarata illegale dopo scontri tra polizia e manifestanti.

Orbán, al potere dal 2010, ha affrontato molte proteste per le sue politiche, tra cui la limitazione della libertà di stampa e le sue posizioni su migranti e comunità Lgbtq+. L’Unione Europea ha congelato 22 miliardi di euro di fondi per l’Ungheria fino a quando non saranno rispettate 27 condizioni per ripristinare lo Stato di diritto e i diritti fondamentali.

Le proteste dell’ultimo anno sono state per lo più pacifiche, ma una recente manifestazione che chiedeva un’istruzione migliore e salari più alti per gli insegnanti ha visto l’uso di lacrimogeni da parte della polizia.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Segui un metodo vincente. Non perderti la lezione in sincrono a cura della Dott.ssa Evelina Chiocca sul Pei