Una scuola su due in Italia è senza palestra. Un minore su quattro è in sovrappeso. I dati Svimez

WhatsApp
Telegram

Circa 550mila alunni delle scuole primarie al Sud è senza palestra. Addirittura in Sicilia il dato sfonda l’80%. Non è migliore la situazione nella scuola secondaria con il 64% delle scuole senza palestra in Sicilia.

I dati sono stati resi noti dal Ministero dell’Istruzione e sono stati rielaborati dallo Svimez.

Su Focus Sicilia, sito specializzato in economia e lavoro, si analizza la situazione del Mezzogiorno e il ritratto è impietoso.

Su oltre 2 milioni di alunni alla primaria, gli alunni senza palestra sono quasi 1,5. In Basilicata e Calabria l’83% è senza palestra, in Sicilia è l’81%. La situazione migliore è in Veneto con solo il 48% degli alunni senza palestra. Il centro-nord ha una media del 54% degli alunni senza palestra, contro il 66% del Mezzogiorno.

Il quadro non cambia alla scuola secondaria, cambiano solo le percentuali. Al Mezzogiorno uno alunno su due non ha una palestra dove allenarsi, al centro-nord il dato scende al 39%.

Da segnalare, come afferma l’UISP (Unione italiana sport per tutti), che quasi un minore su tre (31,35 per cento) nella fascia tra i 6 e i 17 anni è in sovrappeso al Mezzogiorno, rispetto ad un minore su cinque nel Centro-Nord.

In arrivo i fondi del PNRR

Per le palestre (nuove costruzioni o interventi per la messa in sicurezza di quelle esistenti) lo stanziamento previsto dal PNRR è di 300 milioni. Con questi fondi e con ulteriori circa 31 milioni stanziati con decreto del Ministro dell’Istruzione, saranno finanziati a livello nazionale 444 interventi, 298 su strutture già esistenti e 146 per le nuove costruzioni.

Le quattro Regioni con il numero più alto di interventi finanziati sono del Mezzogiorno: Campania (70), Sicilia (54), Basilicata (48), Calabria (42).

Le risorse sono ripartite su base regionale e rispettando il criterio che prevede almeno il 40% dello stanziamento destinato alle regioni del Mezzogiorno: le Regioni del Sud hanno ottenuto oltre il 52% dei fondi, per un totale di 174.747.786,12 euro.

Le domande pervenute alla scadenza dell’Avviso, lo scorso 28 febbraio, erano 2.859, per un totale di finanziamenti richiesti oltre i 2,8 miliardi sui 300 milioni disponibili.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur