Una scuola primaria scozzese cancella i compiti a casa

di redazione
ipsef

Una scuola primaria di Fort William in Scozia ha eliminato i compiti a casa perché gli alunni leggano libri, riviste e fumetti.

La proposta è stata accolta molto bene dall’80% degli alunni e dal 62% dei genitori, dopo essere stata votata con una specie di referendum. I genitori che hanno votato contro sostengono che i compiti a casa sono stressanti per bambini e genitori.

Prima di votare, ai bambini è stato concesso un periodo di prova di 6 settimane l’anno prima durante i quali agli alunni non vennero dati compiti così da avere più tempo per giocare.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare