Una scuola dove gli alunni diventano attori del loro stesso processo di apprendimento e crescita. Lettera

Stampa

Inviata da Barbara Di Cesare – È terminato oggi il progetto “Incontri Estivi” del “Piano Scuola Estate” a cura dell’I.C. Margherita Hack di Castellalto – Cellino e finanziato con fondi strutturali europei PON 2014 – 2020. Fondi pubblici investiti per la cura, il benessere e la promozione dei valori etici e civici nei bambini della scuola primaria e nei ragazzi della secondaria di primo grado.

Se è vero che l’ambiente sociale e la cultura nazionale plasmano le persone in modo quasi definitivo, allora, il rispetto dell’altro da sé, delle regole e del bene comune, va insegnato e coltivato sin dalla più tenera età e le Istituzioni tutte devono farsene necessariamente carico.

Luglio, quattro settimane, sei giorni su sette dedicati alla sperimentazione degli sport più disparati e attività all’aria aperta, trascorsi a contatto con la natura più autentica ma anche con lo spirito di condivisione degli spazi pubblici e comuni su cui praticare il rispetto la cura e la valorizzazione. Le attività proposte hanno l’intento di offrire ai bambini e ai ragazzi l’occasione per scoprire e sperimentare modelli sani e socialmente positivi da seguire e fare propri nella vita.

La realtà circostante spesso pecca di occasioni gratuite e di qualità che possano arricchire e formare positivamente i cittadini del futuro. L’estate, inoltre, rischia di diventare momento di solitudine e di abbandono dei nostri ragazzi e, spesso, la situazione si trasforma in dramma quando le famiglie si trovano nell’impossibilità di compiere scelta diversa per impegni lavorativi o per motivi contingenti.

L’I.C. Margherita Hack di Castellalto Cellino, attraverso un lavoro in sinergia con le Istituzioni del territorio, ha voluto dare un segnale di rinnovamento nell’educazione tout court, sperimentando un modello di Scuola non intesa come un luogo statico di trasmissione nozionistica ma come un laboratorio a cielo aperto dove gli alunni diventano gli attori del loro stesso processo di apprendimento e di crescita personale consapevole.

A nessun bambino deve mai essere negata la possibilità di scoprire i propri talenti, sperimentare le proprie capacità, testare i propri limiti e spiegare le ali verso il proprio futuro. La società tutta, pertanto, ha il dovere di promuovere nei giovanissimi i valori etici di giustizia, libertà, rispetto, responsabilità, integrità, lealtà, onestà e correttezza affinché si annidino nelle loro coscienze e li guidino lungo il percorso della loro vita.

Noi ci siamo: I.C. M. Hack Castellalto – Cellino

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione