Una scuola di Milano non accetta bambini con disabilità: non ci sono bagni dedicati

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In una scuola di Milano la dirigente scolastica non accetta iscrizioni di bambini con disabilità, anzi per meglio dire non può farlo.

Ne parla Il Giorno.

Non ci sono bagni adatti nella scuola

La scuola non ha bagni adeguati per tre alunni con disabilità, che devono iscriversi in prima elementare.

Il Comune annuncia l’inizio dei lavori

La dirigente ha segnalato il caso al Comune, che ha risposto: “La preside richiede il recupero funzionale di uno spazio attualmente utilizzato come magazzino ma di fatto attrezzato come servizio igienico con una doccia con scaldabagno guasto, da destinare a “bagno speciale” in quanto da settembre ci sarà necessità di trattare disabili con gravi patologie che hanno bisogno di utilizzare una vasca o doccia per essere lavati costantemente. I lavori inizieranno, come già comunicato, entro questo mese e per settembre la scuola sarà attrezzata anche di doccia per lavare i bambini“.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione