Una ripartenza tra incertezza e speranza. Lettera

Lettera

Inviata da Mario Bocola – Finalmente è arrivato il grande giorno, il giorno della ripartenza, dell’avvio, dell’inizio delle lezioni, il giorno della responsabilità da parte di tutti gli operatori della scuola.

Oggi in molte regioni italiane gli studenti sono ritornati in classe, dopo sei mesi di assenza a causa dell’emergenza sanitaria da covid 19. Una ripartenza che rappresenta una pagina nuova con nuove regole e nuovo modo di fare didattica. Una didattica in presenza elemento cardine del fare scuola che non può essere affatto paragonata alla Dad (didattica a distanza) che ha caratterizzato l’anno scolastico passato.

Ora si riprende con i docenti e gli studenti in carne e ossa che possono interagire tra di loro, scambiarsi sguardi, emozioni, sentimenti, calore, vicinanza. Si riparte, alla grande tra incertezza, voglia di normalità e speranza. Il nostro augurio è di iniziare questo anno scolastico nel migliore dei modi tra alto senso di responsabilità e rispetto delle regole da parte di tutti.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia