Una proposta per inziare la Scuola in presenza dal 1 settembre. Lettera

Stampa
ex

inviata da  Prof. Donato Mazzei – Nell’incertezza attuale , in mancanza di linea guida per l’apertura della scuola , in attesa di maggiori risorse che permettano la formazioni di classi con un numero ridotto di studenti ( massimo 15 studenti) contribuisco alla ricerca di una soluzione per l’avvio della Scuola

Occorre riflettere e individuare una soluzione organizzativa didattica per avviare una scuola agile, funzionante già 1 settembre che offra pari opportunità e garantisca sicurezza a tutti.

La proposta è avanzata da un docente di una scuola del secondo ciclo, un istituto tecnico , ma è valida con opportune riflessioni e valutazioni anche per le scuole del primo ciclo, ponendo maggiori attenzione agli aspetti educativi e ,quindi , nell’offrire più relazione in presenza

La proposta si struttura e si realizza nel mode seguente:

Didattica tutta in presenza

• Suddividere le classi ufficiali, già formate a Giugno, in due gruppi ( A e B) con un massimo di 15 studenti per classi
• Garantire e a ciascun gruppo il 50% dell’ orario currciculare : 16 ore settimanali
• Ciascun gruppo frequenterà la Scuola , al mattino, in fasce orario differenti (8-11) oppure (11-14)
• I docenti dedicheranno tutto l’orario di servizio distribuito in pari misura ai due gruppi in cui è suddivisa la classe
• Negli istituti gli spazi sono occupati,frequentati dal 50% della poolazione studentesca
• Il servizio di trasporto avrebbe un carico inferiore pari al 50%, se la proposta è recipita ,in modo generale, da tutte le scuole di un bacino di trasporto.

La proposta potrebbe essere migliorata e strutturata con momenti di didattica in presenza e a distanza, con moduli orario ridotti per facilitare e rendere più efficace la didattica.

Una didattica mista in presenza e a distanza richiederebbe però maggiori investimenti per fornire, a chi ne è sprovvisto, i devices e la connessioni alla rete che sono mancate in questa fase di chiusura dettata dall’emergenza..

Vantaggi immediati
• La scuola può iniziare subito dal 1 settembre e avviare le attività previste e programmate con i PIA e PAI
• Avviare il nuovo anno scolastico in modo ridotto, ma regolare e senza discontinuità , in attesa del completamento delle nomine.
• Essere pronti a passare al modello organizzativo , a classi complete e orario regolare, apppena siano completate le nomine e le condizioni sanitarie lo consentano.

Allego alla presente uno schema orario con didattica mista: didattica in presenza e didattica a distanza

Nello schema seguente , organizzato per un Istituto tecnico, la presenza in istituto sarebbe pari al 25% della popolazione studentesca con evidenti vantaggi per la sicurezza.

Attività in presenza: moduli di 40 minuti

Attività a distanza : moduli di 30 minuti ( il gruppo che avrà fatto la didattica in presenza al mattino non farà la DaD nel pomeriggio

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur