Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

“Un territorio a misura di turista”: territorio, enti locali e scuola. L’esempio del “Velso Mucci” di Bra: in allegato l’UdA per la Secondaria di II grado

WhatsApp
Telegram

Quella di Bra è una cittadina di quasi trentamila abitanti situata nel Roero, quella zona della provincia di Cuneo che, insieme alle vicine Langhe ed al Monferrato, è un sito che può fregiarsi del Patrimonio UNESCO a causa dello stretto legame esistente tra paesaggio, storia e tradizioni enogastronomiche.
A contribuire alla valorizzazione del territorio sono state sicuramente le amministrazioni locali di Bra, presenti e passate, sempre attente ad organizzare eventi che possano richiamare attenzione attorno alla città, oltre che a generare ricchezza per gli operatori economici locali.

Dagli eventi alla “Didattica dell’evento”

Così lo scorso 18 maggio Bra ha vissuto l’atmosfera di entusiasmo connessa al Giro d’Italia, avendo avuto l’onore di ospitare la partenza di una tappa che si è conclusa a Rivoli. Neanche il tempo di assimilare questa esperienza e la città ha ospitato dal 25 al 29 maggio il “Salone del libro per ragazzi”, giunto alla XXII edizione, e che ormai rappresenta un abituale evento di carattere regionale. L’edizione di quest’anno è stata dedicata al tema dello sport e disabilità. Inoltre, essendo Bra la città ove è nato il movimento Slow Food, si svolgerà da 15 al 18 settembre 2023 “Cheese. Le forme del latte”, l’ormai classica manifestazione internazionale, a cadenza biennale, dedicata ai formaggi. Si tratta di una manifestazione organizzata da Slow Food che può avvalersi però del supporto del Comune di Bra. E questi son solo i principali eventi che quest’anno la città proporrà ai suoi residenti ed ai sempre più numerosi turisti, provenienti anche dall’estero, che la visitano. Bra, come altre città del cuneese, vanta una società civile assai coesa e solidale grazie alle quali l’amministrazione, nell’organizzazione di iniziative d’interesse del territorio, può contare sulla collaborazione e sulle sinergie garantire dalle altre istituzioni sociali. E tra queste istituzioni c’è certamente la scuola.

Il coinvolgimento degli studenti nelle iniziative dell’amministrazione comunale

A quest’ultimo proposito si può citare l’esempio dell’Istituto Superiore “Velso Mucci” il quale ha attivato ormai da molti anni una proficua collaborazione col Comune attraverso le quali i suoi studenti vengono coinvolti attivamente nelle varie iniziative organizzate sul territorio. “La portata della partecipazione dei nostri allievi a queste iniziative merita di essere evidenziata” ha rilevato il prof. Gianluca Moretti, dirigente scolastico del “Velso Mucci”. “Essa è innanzitutto l’esempio più pregnante di quella che io amo definire «didattica per eventi» in cui le attività di carattere pratico-laboratoriale, lungi dal risolversi nel mero ambito scolastico, sono rivolte a favore di un’utenza esterna che, quindi, dovranno beneficiare di questa attività. Una didattica di questo tipo incentiva, allora, l’allievo ad impegnarsi a fondo nello svolgimento dei suoi compiti, favorendo lo sviluppo, non solo di competenze specialistiche, ma anche di competenze trasversali a fronte della necessità di adattarsi a situazioni complesse. Quanto appena detto vale particolarmente per le iniziative organizzate sul territorio perché in questi casi lo studente è consapevole di avere un ruolo, per quanto marginale possa apparire, nella valorizzazione del posto in cui vive. Ne deriva un un rafforzato senso di appartenenza dell’allievo al territorio e tutto ciò si traduce in una crescita delle competenze civiche che, a loro volta, formano il capitale umano di una società”

Il comune e l’attenzione al mondo della scuola: una scelta di campo

“Un’opinione la mia che sento di poter dire condivisa dal sindaco della città, il dottor Gianni Fogliato, e dalla sua Giunta, sempre attenti al mondo della scuola ed alle istanze dei giovani che in esso crescono” ha proseguito il preside Moretti. “A loro va il ringraziamento mio e di tutta la nostra scuola per ricordarsi sempre di noi in occasione degli eventi organizzati dal Comune. Uno speciale ringraziamento va altresì al dottor Fabio Curti, responsabile del locale Ufficio Turistico, ed al suo gruppo con i quali la sintonia, consolidata da anni di collaborazione, è ormai massima”. Vediamo adesso nel dettaglio quale è stato il coinvolgimento degli studenti del “Velso Mucci”.

La scuola, gli studenti e il “Giro d’Italia”

In occasione della tappa del Giro d’Italia, sotto la guida del prof. Matteo Bello, diversi studenti della scuola sono stati nel servizio di accoglienza e di sala presso la “Terrazza VIP” riservata alle personalità ospiti del Giro. Si tratta delle studentesse Chiara Bouchouka, Aurora Cannestraro, Jessica Crisafulli, Alice Dotta, Giada Maina, Giulia De Rose, Nicole Mellano, Giulia Mosso, Giulia Ranzone, Annalisa Santinato, Gloria Savigliano e degli studenti Alessandro Borgia Pacetto, Simone Grossardi, Alex Nastasi, Andrea Viola. Non vanno poi dimenticato neppure gli alunni dell’indirizzo “Grafica e Comunicazione”, Alessia Gagino e Alessio Guzzo, che hanno curato la ripresa fotografica del ricevimento.

Il “Salone del libro per ragazzi” e la mostra “Graficamente”

Assai articolata è stata la partecipazione degli allievi del “Mucci” in occasione del “Salone del libro per ragazzi”. Innanzitutto, va osservato che associata al Salone è la mostra “Graficamente” unicamente basata su realizzazioni grafiche ed artistiche degli studenti del citato corso di “Grafica e Comunicazione” della scuola. Si tratta di una ricorrenza di grande importanza per gli studenti che vedono in questa mostra l’occasione per dimostrare il loro talento. Non a caso l’elenco dei ragazzi, appartenenti alle classi 2^, 3^ e 4^ dell’indirizzo, coinvolti a vario titolo nell’evento è piuttosto lungo: Alessandria Enrico, Barroero Alessio, Basso Maria, Bennici Sofia, Bia Vittoria, Cagnasso Cristina, Cagnazzo Irene, Carbone Emanuele Rey, Colombano Isabel, Costantino Noemi, De Lazzari Gaia, Depetrini Arianna, Fiore Martina, Gallo Francesco, Gilè Luca, Guarcello Serena, Kociraj Oktavio, La Martina Niccolò, La Rosa Serena, Lamberti Geremia, Lanfranco Giovanni, Malosti Michele, Palmieri Chiara, Pressenda Samir, Serra Christian, Tubito Jasmine, Valle Fabiana, Vulcano Chiara. Oltre a esporre i loro lavori, gli alunni hanno impegnato in attività laboratoriali i compagni più piccoli delle scuole di ordine inferiore che hanno visitato la mostra. Ovviamente vanno citate le docenti che si sono occupate di seguire i lavori dei ragazzi e di coordinarne la presenza all’evento, ossia le prof.sse Danila Camisassa e Federica Malito Rebecco.

L’Accoglienza Turistica in campo

Ma un evento come il Salone, che porta a Bra centinaia di visitatori provenienti dalle scuole dai territori vicini, richiede anche un servizio accoglienza non indifferente. Ecco così che alunne ed alunni del corso “Accoglienza Turistica”, sotto la guida dei docenti Angela Di Maio, Domenico Di Palma e Anna Peraino, si sono prodigate nel fare da guida agli ospiti ed ad intrattenerli con laboratori. Anche qua l’elenco è numericamente cospicuo (e comprende anche diversi nominativi già citati per l’evento legato alla tappa del Giro d’Italia): Aurora Allocca, Giulia Bergesio, IsmailBerrite , Asia Blasi, Alessandro Borgia Pacetto, Giulia Buzziol, Sofia Cani, Elisa Careglio, Giulia Carracillo, Alice Chinca, Constantin Georgiana, Ines Corso, Rokhaia Diouf, Alice Dogliani, Sara Ennaqadi, Elissa Frani, Giulia De Rose, Leila Duskhu, Hajar En Naam, Zineb Fannane, Aya Frau El Asmaiy, Asia Gatti Asia, Yasmina Ghafir, Desideree Gianì, Alessia Gulino, Giulia Hila, Tarendeep Kaur, Giulia Ingrassano, OLha Korkina, Alessia Lenta, Sofia Lombardi, Rebecca Lottario, Sabrine Marjane, Samira Mazid, Nicole Mellano, Giorgia Meirone, Giulia, Mosso, Francesca Nappi, Alex Nastasi, Emanuela Ndoj, Nika Nedavnia, Inass Ouadad, Aicha Oualid, Yasmine Oualid, Amalia Francesca Panc, Kewalee Pangaian, Giorgio Prato, Anna Racca, Ilaria Ramaro, Giulia Ranzone, Muichela Ravera, Aya Rekkaz, Francesca Restagno, Annalisa Santinato, Gloria Savigliano, Leonardo Sette, Romina Romina, Vanessa Taddeo, Giorgia Tibaldi, Giada Tomatis, Sabrina Asia Torello. Vanno, inoltre, citate le studentesse Giada Acatte, Vittoria Bertinetti, Maria Marcellino che col prof. Alessandro Fenu hanno garantito il servizio di sala in occasione dell’inaugurazione del Salone.

La mostra “Cheese” e il supporto degli studenti dell’indirizzo “Servizi Enogastronomici”

Ma non finisce qui. Ecco che per la mostra “Cheese” la scuola intende coinvolgere i suoi studenti del futuro indirizzo “Cheese and Beer” (che partirà con una prima classe nell’a.s. 2022-23) nei laboratori che Slow Food organizzerà presso i locali della scuola mentre diversi studenti dell’indirizzo “Servizi Enogastronomici” saranno impegnati a fornire il loro supporto in tutta una serie di iniziative legate all’evento. Insomma, quello tra Mucci e territorio braidese è un connubio che sia adesso sia in prospettiva futura è e sarà portatore di eccellenti frutti. Modelli da esportare in tutto il territorio nazionale, per implementare una sinergia che deve essere differente e deve fare la differenza.

Gli esempi e le attività didattiche

Altro pregevole esempio, che completa questo puntuale e dettagliata analisi sulla sinergia da garantire tra scuola e comunità, lo offre l’UdA allegata dal titolo “Un territorio a misura di turista” in uso proprio all’Istituto “Velso Mucci” di Bra. L’UdA è stata realizzata dalla professoressa Angela Di Maio.

UDA Classe – classe IV secondaria superiore – Un territorio a misura di turista

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: corso di formazione Eurosofia. Webinar di presentazione il 26 luglio ore 17.00