Un minuto e mezzo di ingiurie e bestemmie contro il professore: gli avrebbe fatto cadere il cellulare

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Uno studente di prima o seconda superiore rivolge ad un professore un minuto e mezzo di insulti e bestemmie, in aula, perché gli avrebbe rotto lo smartphone. Lo racconta l’Ansa.

Una sequela di ingiurie, minacce e volgarità che lo studente ha pronunciato davanti agli altri compagni, senza che il docente intervenisse. E’ quanto si vede in un video pubblicato in rete il 27 gennaio scorso che, come riferisce oggi ‘La Provincia di Como’, riprende una scena avvenuta in un istituto superiore nel Comasco. La scena, di cui si è reso protagonista uno studente, è ripresa dal compagno di banco, il filmato è stato poi pubblicato sul web.

Nel video il ragazzo pretende che l’insegnante gli risarcisca i 120 euro del telefono perché, sostiene, il docente glielo avrebbe fatto cadere, e il cellulare si sarebbe rotto. Il ragazzo insulta l’insegnante e bestemmia di continuo mentre i compagni assistono in silenzio.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione