Un docente esonerato dall’insegnamento in scuola senza Preside

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un docente esonerato dall’insegnamento in scuola senza Preside: l’emendamento alla legge di Bilancio 2019 è di Anna Ascani (PD) e ha passato il vaglio della Commissione istruzione. 

Emendamenti Legge di Bilancio

Oltre al docente esonerato dall’insegnamento in scuola senza Preside, sono stati approvati gli emendamenti relativi al tempo pieno (più 2.000  insegnanti di scuola primaria) e all’internalizzazione dei servizi di pulizia dal 1° gennaio 2020.

Esonero docenti: cosa avviene oggi

Il dirigente scolastico:

  • può nominare, nell’ambito dell’organico dell’autonomia, fino al 10 per cento di docenti che lo collaborano in attività di supporto organizzativo e didattico dell’istituzione scolastica;
  • può esonerare dall’insegnamento il collaboratore individuato, destinandolo, per tutte le ore di servizio (o anche in parte), alle attività organizzative, qualora lo stesso appartenga alla medesima classe di concorso del posto di potenziamento assegnato alla scuola;
  • con le risorse del fondo di istituto, può retribuire soltanto due collaboratori, indipendentemente dal numero degli stessi.

Collaboratori DS: sino al 10% dell’organico, esonero, retribuzione dal FIS

Stato giuridico dei collaboratori del Preside

ANCODIS ha resentato una proposta per il riconoscimento dello status giuridico dei Collaboratori dei DS in una visione moderna della struttura organizzativa delle Istituzioni Scolastiche.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione