Un concorso su Pirandello ad Agrigento dal 16 al 18 maggio per 500 studenti da tutto il mondo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nel ricordo del 150esimo anniversario dalla nascita del drammaturgo Premio Nobel, la rete consolare del Ministero degli Affari Esteri, accogliendo la proposta del Comune di Agrigento e del Comitato delle celebrazioni, ha promosso oltre 200 eventi tra seminari, rassegne, proiezioni di film e iniziative.

Nel nome di Pirandello, arriveranno ad Agrigento, dal 16 al 18 maggio, 500 ragazzi di vari paesi d’Italia e del Mondo. Sono studenti e studentesse che hanno partecipato al concorso “Uno, nessuno e centomila” voluto dal Miur – Direzione generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione diretto da Giuseppe Pierro, e realizzato in collaborazione con il Comune di Agrigento, il Distretto Turistico Valle dei Templi, la Strada degli Scrittori, la Fondazione Teatro Luigi Pirandello, l’Accademia di Belle Arti Michelangelo e l’associazione Kaos.

Il Concorso mira a rielaborare in chiave moderna la poetica e il genio di Pirandello e utilizzare il teatro, la drammaturgia, l’attività laboratoriale e la scrittura creativa come strumenti didattici, veicoli di riflessione e sapere.

I lavori degli studenti daranno vita alle fasi conclusive e alla premiazione del Concorso, che si terrà sul palco del teatro cittadino che porta il nome del drammaturgo.

Versione stampabile
soloformazione