Un concorso scuola per soli titoli significherebbe il caos. Lettera

Stampa
ex

Inviato da Luca Gallo- Forse i sindacati e molti parlamentari non si rendono conto che un concorso per soli titoli riservato ai precari non abilitati  creerebbe  una situazione ingovernabile,  ma  si rendono conto che  si verrebbe a creare un assalto alla diligenza  mai visto e di proporzioni tali  da rendere impossibile la gestione  di  migliaia di ricorsi , oltre al fatto che le graduatorie cosi’ formate saranno  abbastanza lunghe da rendere superfluo  il concorso ordinario, penalizzando i laureati e chi anche se precario non raggiunge i 36 mesi di servizio.

Poi c’ e’  da dire che il PD mentre auspica al piu’ presto  l’ apertura dei nidi e delle scuole d’ infanzia  allo stesso tempo  e’ contrario allo svolgimento del concorso straordinario per motivi di sicurezza, quando e’ chiaro che se ben  organizzato dagli organi preposti i test possono essere svolti tranquillamente, altri partiti un po per  fare opposizione e recuperare voti, altri che  si addentrano in una battaglia ideologica non supportata dai fatti,  e’ vero che l’ ultimo PAS per i precari risale a qualche anno fa, ma non per questo  con  il pretesto dell’ emergenza sanitaria  si puo’ pensare di  passare in ruolo senza nessuna selezione,  e’ inconcepibile  e vergognoso sentire ogni giorno  pressioni e lamentele di ogni tipo,  ne va della dignita’ di un intera categoria,  si cercano tutti i pretesti e  tutti i cavilli pur di non fare nessuna prova,  ma perche’  invece non  mettersi a studiare?

Di tempo in questo periodo  c’e’ ne  a sufficienza credo, in passato si sono svolti concorsi e abilitazioni durante l’ anno scolastico, in cui la mattina andavi a scuola e il pomeriggio all’ universita’, dove non avevi il tempo neanche di mangiare, la sera poi  c era da osservare le scadenze con le varie valutazioni intermedie, per non parlare dei costi dei corsi e dei sacrifici fatti, addirittura c’  e’ stata gente che si e’ licenziata  da scuola per seguire i corsi che non erano “fabbriche di illusioni” come qualcuno ci ha rinfacciato pure ma  percorsi del Miur per garantire  un livello di preparazione e di competenze  alto  attraverso un’ abilitazione sudatissima.

Ora  questa abilitazione si acquisisce con un test,  e contemporaneamente anche il ruolo, per cui  si e’ stati gia’  stati abbastanza agevolati, o  si vuole evitare in tutti i modi di espletare l’ unica prova prevista?

Stampa

Eurosofia: 5 nuovi preziosi webinar formativi gratuiti per i concorsi scuola e sul nuovo Pei. Non perderteli. Registrati ora