Un cane in classe riduce lo stress degli alunni. Lo dice una ricerca

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Aprire le porte delle aule anche agli amici a quattro zampe per far sentire gli alunni più sicuri e ridurre lo stress.

A dirlo non è uno dei tanti video su cani e gatti che hanno fatto la fortuna di youtube, ma una ricerca dell’Università di Buckingham.

La notizia pubblicata sul sito della Bbc non è sfuggita al sito Green Me che ovviamente si è preoccupato anche di quanto l’iniziativa possa, invece, fare la felicità del cane in questione. Lasciarlo per tante ore chiuso in classe  affollata potrebbe non essere molto divertente per lui.

E’ vero che cani e bambini sono spesso un binomio perfetto. Secondo la ricerca ne beneficia soprattutto l’ansia. Uno studio di un gruppo di scienziati del Bassett Medical Center di New York condotto su 643 bambini con un’età media compresa tra i 6 e i 7 anni aveva già dimostrato che nel gruppo dei bambini che possedevano un cane, il 58% del totale, solo il 12% risultava positivo in un test di screening per l’ansia.

Nell’articolo non si evidenzia se sono state considerate le situazioni in cui alcuni bambini possano avere, loro malgrado, una paura innata o indotta per i cani. Neanche sono state contemplate situazioni in cui un linguaggio non proprio condiviso fra bambini e cani possa portare a situazioni non prevedibili.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione