Un anno di congedo straordinario ai docenti di ogni età con patologie croniche, Sisa chiede decreto entro il 15 giugno

Stampa

comunicato –  La CISL Scuola ha posto il problema del rientro al lavoro per i 171mila docenti ultra sessantenni, giusto e legittimo, noi crediamo che si debba con immediatezza procedere a stabilire la possibilità, non solo per gli ultra sessantenni, ma per tutti i docenti e gli ATA con patologie croniche

• neoplasie
• diabete
• ipertensione
• cardiopatie
• bronco-pneumopatie
• deficienze del sistema immunitario

di qualsiasi età di poter accedere a un anno di congedo straordinario per malattia, perché con tutta evidenza rischierebbero gravemente nel trovarsi in contesti a rischio.

Occorre un decreto urgente entro il 15 giugno 2020 per poi procedere a una ricognizione dei docenti e degli ATA in questa condizione, in modo che possano segnalare la loro adesione a tale iniziativa straordinaria entro il 30 giugno 2020 e il Ministero dell’Istruzione abbia i due mesi di luglio e di agosto per raccogliere con esattezza le informazioni in modo da organizzare le supplenze per l’anno scolastico 2020/21 senza pregiudicare l’avvio delle lezioni.

Per il coordinamento nazionale SISA
Il Segretario Generale
Davide Rossi

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia