Un altro precario stabilizzato dal giudice!

di Lalla
ipsef

Ugl Scuola Bari – Un’altra importante vittoria per i precari. Con sentenza 4454/2011, ancora una volta il Tribunale del Lavoro di Trani ha accolto un ricorso presentato dall’Ugl Scuola Bari, rappresentato dall’avvocato Graziangela Berloco, stabilizzando una collaboratrice scolastica in servizio presso una scuola di Bisceglie che, in ottemperanza a quanto previsto dalla L.183/2010 ha ottenuto inoltre il riconoscimento del risarcimento danni nella misura di 8 mensilità di stipendio.

Ugl Scuola Bari – Un’altra importante vittoria per i precari. Con sentenza 4454/2011, ancora una volta il Tribunale del Lavoro di Trani ha accolto un ricorso presentato dall’Ugl Scuola Bari, rappresentato dall’avvocato Graziangela Berloco, stabilizzando una collaboratrice scolastica in servizio presso una scuola di Bisceglie che, in ottemperanza a quanto previsto dalla L.183/2010 ha ottenuto inoltre il riconoscimento del risarcimento danni nella misura di 8 mensilità di stipendio.

“In tutta Italia” – sottolinea Sasso, Segr. Prov.le UGL SCUOLA Bari,– “ le aule dei tribunali si stanno riempendo di docenti e ATA che chiedono giustizia per i contratti reiterati illegittimamente e l’UGL, contrariamente ad altre OO.SS., continua a sostenere l’importanza di queste azioni legali: i fatti ci danno ragione”.

Prosegue Sasso: “Invitiamo Docenti e Ata a ricorrere in massa per la stabilizzazione, per ottenere giustizia ma anche per esercitare pressione sull’Amministrazione; non bastano le immissioni in ruolo di quest’anno, la normativa europea stabilisce che dopo 3 incarichi annuali tutti i lavoratori devono essere stabilizzati! Mi auguro che sia il Miur, e non le sentenze dei Tribunali italiani, a riconoscere tale diritto, senza ulteriori condanne al risarcimento del danno e problemi per le casse dello Stato”.

Ricordiamo ai neo-immessi in ruolo che la propria progressione economica è bloccata e pertanto invitiamo loro (ma anche i precari possono aderire) a ricorrere per il riconoscimento degli scatti stipendiali.
Per l’anno 2011 il Decreto Milleproroghe consente di impugnare il licenziamento entro il 31 dicembre, per il 2012 entro 60 giorni dal licenziamento.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione