Un altro caso di violenza tra alunni a Palermo: studentessa aggredita da compagna di classe

WhatsApp
Telegram

Ancora un caso di bullismo a scuola nelle scuole di Palermo. Mercoledì scorso, una studentessa di un liceo a è stata aggredita da una compagna di classe.

La vittima, una quindicenne, ha subito un trauma cranico facciale con possibile coinvolgimento delle vertebre cervicali, trascorrendo 24 ore in pronto soccorso.

Il caso di bullismo è stato denunciato dalla madre della ragazza, che si è resa conto delle contusioni sul volto e sulla testa della figlia, inizialmente nascoste. L’alunna poi rivelato che l’aggressione non era un evento isolato, ma faceva parte di un tormento più ampio da parte di compagni di classe.

Un altro caso analogo

Due giorni dopo l’accoltellamento avvenuto presso un altro istituto scolastico, gli abitanti del quartiere sono scossi, dato che sia l’aggressore che la vittima provengono da famiglie conosciute nell’ambiente.

Secondo le indagini, l’accoltellamento sembra essere stato un atto di vendetta premeditato piuttosto che una reazione impulsiva. Nonostante l’undicenne non sia imputabile a causa della sua età, la procura ha attivato gli assistenti sociali per valutare l’ambiente familiare in cui vive.

Questa ondata di violenza nelle scuole di Palermo solleva interrogativi urgenti sulla sicurezza dei giovani e sulle misure che possono essere prese per prevenire future aggressioni.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia: un nuovo corso intensivo a cura della Dott.ssa Evelina Chiocca: “Il documento del 15 maggio, l’esame di Stato e le prove equipollenti”