Ultimo: “Sono stato bocciato due volte al liceo e non me ne vanto. Un prof mi diceva che con la musica non si campa”

WhatsApp
Telegram

Lunga intervista al Corriere della Sera per il cantante Ultimo. Spazio anche per un accenno al suo percorso scolastico: “Sono stato bocciato due volte. Non me ne vanto, mi è dispiaciuto e mi dispiace tuttora. Non avevo capito che quando fai parte di un sistema devi accettarne le regole. Invece andavo a scuola e dopo la prima ora me ne andavo”

E ancora: “Avevo un professore di matematica, Mariano, che mi diceva di continuo: Moriconi, con la musica non si campa… Poi ho scoperto che da ragazzo aveva inciso un disco”.

Nel corso dell’intervista Ultimo parla della sua visione sulla politica del Paese. Sulla premier Giorgia Meloni taglia corto: “Non voglio dare giudizi sui leader politici”. Quanto al ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini, che dopo il caos in sala stampa a Sanremo 2019 prese le sue difese, Ultimo precisa: “Qualcuno disse che ero schierato con lui. Nulla di tutto questo”.

L’artista precisa di non essere né di destra né di sinistra. Un aspetto che comunque non lo distoglie dal focalizzarsi più sui temi che sui leader e le fazioni politiche: “So bene che i confini li ha inventati l’uomo, che noi e i migranti siamo una cosa sola. So bene che dobbiamo batterci contro il cambio climatico, prima che produca altre catastrofi. Ma non mi sembrano cose di destra o di sinistra”.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024, ecco le date per lo scritto: 6 LIVE per superarlo. Prezzo sconto 59 euro. Guarda il calendario