UIL: Legge 107 rischia di distruggere la scuola, docente trasformato in impiegato

WhatsApp
Telegram

“La legge 107 è partita male e sta arrivando peggio: è un treno deragliato da rimettere in carreggiata”.

Lo dichiara Giuseppe Turi, segretario generale Uil Scuola, in un’audizione in commissione Cultura alla Camera sui profili attuativi della legge 107 del 2015 (Buona scuola).

“Questa legge – specifica – trasforma la figura del docente in quella di un impiegato, che dovrebbe servire in un grande ufficio pubblico, togliendogli le prerogative di libertà necessarie per insegnare in scienza e coscienza. La scuola è un’istituzione costituzionale, che questa riforma rischia di distruggere, ma che non dovrebbe essere terreno di scontro politico: in quest’ottica, il lavorare su deleghe è un vizio all’origine”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur