UIL: diserteremo anniversario CNR per mancata assunzione 1260 ricercatori

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato UIL – Domani la Federazione UIL SCUOLA RUA (Settore Ricerca Università e Afam) diserterà la cerimonia di festeggiamento per il 95° anniversario della nascita del Consiglio Nazionale delle Ricerche alla quale è prevista la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Si tratta di un gesto di solidarietà nei confronti di 1260 ricercatori precari esclusi dalle stabilizzazioni previste per il 2018 dal presidente dell’Ente Inguscio.

Il sindacato denuncia che dei 94,5 milioni (40 mln governo Gentiloni, 34,5 mln governo Conte e 20 mln di cofinanziamento obbligatorio del CNR) vincolati alle stabilizzazioni, il maggiore Ente di ricerca nazionale ha deciso di lasciare inutilizzati 35,3 milioni: il risultato è che 1260 precari non verranno stabilizzati pur essendoci le risorse!

“La protesta di domani è indirizzata nei confronti della scelta del CNR di non utilizzare tutte le risorse disponibili per stabilizzare i precari dell’Ente. Tantissime professionalità, che hanno permesso al più grande Ente di ricerca del Paese di svolgere le proprie attività, sono costrette a segnare ancora il passo, con il rischio che perdere le risorse dedicate metta nuovamente in discussione il loro futuro”, dichiara Sonia Ostrica, segretaria nazionale della Federazione UIL SCUOLA RUA e leader dei settori Ricerca, Università e AFAM.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione