UGL Scuola: pensare a formazione personale sul digitale e aumento stipendi

UGL Scuola – Abbiamo preso in esame quanto affermato dal Ministro dell’Istruzione agli Stati Generali, in merito all’intenzione di attuare sostanziali modifiche all’organizzazione scolastica partendo dalla riduzione del numero degli alunni per classe (sarebbe ora), specialmente ove sono presenti alunni con disabilità.

Prendiamo ad esempio e teniamo in considerazione la sentenza del TAR di Napoli 4706/2016, che indica nel numero di 20 alunni il tetto massimo da considerare per la costituzione di classi dove è inserito un disabile, sostenendo che tale limite costituisce una “forma di garanzia del diritto costituzionale all’istruzione ed un presidio dell’adeguatezza dell’offerta formativa”.

In merito alla Formazione del personale Docente ed ATA, si è affermato quanto, da sempre, sostenuto dall’UGL SCUOLA, nella persona del Segretario Nazionale Ornella Cuzzupi, ovvero l’urgenza di concentrarsi sulla FORMAZIONE di tutto il personale scolastico, per prepararlo all’innovazione didattica, con particolare riguardo al digitale, da utilizzare in classe ed in presenza. Per essere attuato quanto dichiarato, occorre VALORIZZARE il Comparto dell’Istruzione ed INVESTIRE nella Scuola, rivedendo anche l’adeguamento stipendiale di una categoria di lavoratori mortificata anche sotto l’aspetto retributivo.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia