Ugl: Carrozza ascolti la voce di tutti i lavoratori

di Lalla
ipsef

inviato in redazione – "Chiediamo al ministro Carrozza di ascoltare la voce di tutti i lavoratori della scuola e dei loro rappresentanti, perché la politica dei tagli alle risorse sta penalizzando fortemente la categoria, oltre a non permettere agli addetti ai lavori di fornire ad alunni e famiglie un servizio di qualità".

inviato in redazione – "Chiediamo al ministro Carrozza di ascoltare la voce di tutti i lavoratori della scuola e dei loro rappresentanti, perché la politica dei tagli alle risorse sta penalizzando fortemente la categoria, oltre a non permettere agli addetti ai lavori di fornire ad alunni e famiglie un servizio di qualità".

E’ quanto dichiara il segretario nazionale dell’Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, aggiungendo che "i percorsi di riforma condivisi risultano sempre i più efficaci e di immediata applicazione. Vogliamo ricordare che spesso è proprio a causa della mancanza di fondi che non viene realizzato quanto contenuto dal POF, e a ciò si aggiunge la confusione e la destabilizzazione legate alla mancanza di soluzioni definitive e condivise su alcune tematiche, come gli scatti di anzianità del personale, il fondo dell’istituzione scolastica, e le posizioni economiche".

"Se c’è veramente la volontà di porre rimedio a queste problematiche – conclude il sindacalista – le istituzioni dovrebbero prestare grande attenzione a ciò che da tempo ripetiamo, e avviare un percorso comune e inclusivo, che permetta alle organizzazioni sindacali di rappresentare in modo esaustivo le difficoltà a cui deve far fronte chi lavora nella scuola".

Versione stampabile
anief anief
soloformazione