Ufficiale: il Ministro Giannini diventa Ministro del Partito Democratico

Stampa

Di fatto Scelta Civica scompare, un partito che sotto la direzione dell'attuale Ministro dell'istruzione è giunto ad una preferenza prossima allo zero, si è quasi azzerato del tutto oggi.

Di fatto Scelta Civica scompare, un partito che sotto la direzione dell'attuale Ministro dell'istruzione è giunto ad una preferenza prossima allo zero, si è quasi azzerato del tutto oggi.
Infatti, l'attuale Ministro Giannini, insieme a Gianluca Susta, Alessandro Maran, Linda Lanzillotta, Pietro Ichino, Ilaria Borletti Buitoni e Irene Tinagli, passa al Partito Democratico. In una nota, i Senatori affermano di aver accolto l'invito di Matteo Renzi "a un approdo comuni e riteniamo che si debba andare nella direzione che i nostri elettori ci hanno già indicato. Per questo decidiamo di aderire ai Gruppi del Partito Democratico di Senato e Camera, alcuni di noi anche al Partito stesso", si legge nella nota."

Il salto della staccionata, invece, non ha visto coinvolti il senatore a vita Mario Monti e il sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova.

"Il grande progetto di Mario Monti – ha affermato la Giannini – ha avuto un grande senso"

"Non è un piccolo esodo – ha proseguito – ma una evoluzione in parte attesa, perché questo è un momento in cui si devono aggregare strutturalmente tutte le forze riformiste. E' il momento in cui c'è bisogno di aggregazione nel riformismo, non di frammentazione".

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur