UDU: abolire tutti gli esami di Stato di abilitazione

UDU – Nella giornata di ieri è stato approvato il decreto ministeriale che stabilisce che per la prima sessione del 2020, gli esami di Stato di abilitazione per l’accesso alle professioni consisteranno in un’unica prova orale a distanza.

Questa metodologia vale per le professioni di dottore agronomo e dottore forestale, agrotecnico, architetto, assistente sociale, attuario, biologo, chimico, geologo, geometra, ingegnere, perito agrario, perito industriale, psicologo, odontoiatra, farmacista, veterinario, tecnologo alimentare, dottore commercialista, esperto contabile e revisore legale.

“In questi giorni abbiamo lanciato una petizione online per chiedere che tutte le lauree siano rese abilitanti con la conseguente abolizione degli esami di stato di abilitazione – dichiara Enrico Gulluni, Coordinatore Nazionale dell’Unione degli Universitari – In pochi giorni abbiamo raccolto oltre 30mila firme tra studenti, studentesse e giovani laureati in attesa di entrare nel mondo del lavoro.”

“Un risultato straordinario, che dimostra quanto sia assurda la proposta del Ministero di ridurre gli esami di stato a un’unica prova orale, che va a sostituire le diverse prove scritte e orali fino ad ora previste, rendendo la selezione ancora meno sensata delle precedenti e ancora più aleatoria, dando ancora più peso alle commissioni esaminatrici.”

“È assolutamente necessario superare l’Esame di Stato definitivamente, non solo per affrontare l’emergenza -conclude Gulluni – È possibile realizzare questa misura ed è assolutamente sostenibile, come dimostra l’abilitazione d’ufficio già ottenuta per la professione di medico-chirurgo. Oggi più che mai è il momento di rendere ciascun titolo di Laurea abilitante all’esercizio della rispettiva professione, evitando gli inutili costi sostenuti e il tempo perso dai giovani laureati prima di potersi inserire a pieno nel mondo del lavoro. Non ci fermeremo, nessuno deve essere lasciato indietro!”

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia