UDS: al via la campagna “nelle nostre mani”

WhatsApp
Telegram
L'Unione degli Studenti lancia la campagna nazionale per la rappresentanza studentesca "Nelle nostre mani", mettendo a disposizione degli studenti lo sportello SOS Rappresentanza per ricevere consigli ed essere messi in contatto con gli altri rappresentanti di tutta Italia.
L'Unione degli Studenti lancia la campagna nazionale per la rappresentanza studentesca "Nelle nostre mani", mettendo a disposizione degli studenti lo sportello SOS Rappresentanza per ricevere consigli ed essere messi in contatto con gli altri rappresentanti di tutta Italia.

"Rappresentare nel 2015 è una grande sfida ma noi siamo pronti a metterci in gioco!" – dichiara Ilaria Iapadre, responsabile per l'UdS della campagna nazionale per la rappresentanza studentesca – "Abbiamo assistito a vent'anni di politiche scellerate che hanno colpito le nostre scuole, in un tessuto sociale disgregato e indifferente, e continuiamo ad essere convinti che fare il rappresentante di classe, di istituto e consulta sia una grande possibilità di cambiamento della scuola e della società tutta dal basso. Ora più che mai la rappresentanza può essere uno strumento per conquistare nuovi diritti nelle scuole, spazi autogestiti, finanziare progetti studenteschi, sensibilizzare alle tematiche più scottanti dell'attualità, innescare processi virtuosi per sperimentare un'altra didattica e un'altra valutazione dal basso e tanto altro. A partire da ogni singola scuola vogliamo dimostrare che c'è bisogno di dare potere agli studenti, con una vera riforma degli organi collegiali a livello nazionale e il riconoscimento di nuovi diritti"
 
"Nonostante mesi di mobilitazione da parte del movimento studentesco" – continua Iapadre – "il Governo Renzi ha scelto di mantenere un atteggiamento sfacciatamente antidemocratico e di approvare la Buona Scuola, ignorando le valide alternative costruite classe dopo classe, assemblea dopo assemblea, piazza dopo piazza. Candidarsi come rappresentante vuol dire anzitutto essere convinti che la scuola e la democrazia debbano essere nelle nostre mani, significa essere pronti a contrastare con la partecipazione di tutta la scuola le misure ingiuste, competitive e autoritarie propugnate dalla riforma Renzi!"
 
"Per noi non esistono studenti disinteressati, ma generazioni cresciute in una società che non educa alla partecipazione e alla democrazia." – conclude Iapadre – "La campagna Nelle nostre mani intercetta tutta la volontà di protagonismo delle studentesse e degli studenti e diventa uno strumento nelle mani di chi vuole mettersi in gioco per determinare le risposte ai bisogni dei propri coetanei."
 
Di seguito i materiali utili per la campagna "Nelle nostre mani":
-Sito internet: https://nellenostremani.wordpress.com/ 
-Guida alla Rappresentanza: http://issuu.com/retedellaconoscenza/docs/guida_rappresentanza_1516
-Video ufficiale: https://www.youtube.com/watch?v=6N2DHdjnFm4

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur