UDIR: serve concorso per DSGA, dirigenti e scuole privi di figure fondamentali

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato UDIR – Come se non bastassero i già tanti problemi e le responsabilità che ricadono sulla persona del dirigente scolastico, molti DS devono fare i conti anche con l’assenza di personale che coadiuva e integra il loro operato.

In tantissime scuole l’anno scolastico è iniziato senza Dsga e alcuni istituti sono stati dati nuovamente a reggenza. Ad esempio, la situazione è critica nella provincia di Cagliari, dove diversi Dirigenti Scolastici si trovano in gravissime difficoltà a causa della mancata nomina del Direttore Amministrativo. Numerosi istituti si avviano purtroppo al collasso, mentre i Dirigenti versano già in uno stato di prostrazione, preoccupati per una gestione impossibile e avviliti dal disinteresse e dall’inerzia totale dell’USR e del Ministero che risultano informati della situazione.In una riunione di Ambito tenutasi due giorni fa, i Dirigenti delle scuole prive di Dsga, dopo avere evidenziato pure l’inattività dell’Amministrazione Regionale e del Ministero, hanno preso l’iniziativa di redigere una seconda nota da inviare al Direttore dell’USR e al Ministero per chiedere un incontro e una soluzione “Assenza di Direttori SGA su posti vacanti: richiesta soluzioni”.

Nella missiva viene specificato che “pochi giorni fa è stata resa pubblica la richiesta di alcuni Dirigenti Scolastici sardi che, ad oggi, si ritrovano ad avviare l’anno scolastico, con le mille problematiche conosciute e quelle impreviste, privi dell’altra figura indispensabile in ogni istituzione scolastica: il Direttore dei Servizi Generali Amministrativi”.

Purtroppo, si era già a conoscenza della carenza di organico delle medesime figure e ciò non fa che rendere ancora più chiare “le difficoltà che le scuole italiane stanno vivendo in questo nuovo inizio di anno scolastico. Noi Dirigenti Scolastici della Regione Sardegna esprimiamo tutto il nostro sostegno e tutta la nostra solidarietà ai colleghi che  quotidianamente lavorano per  valorizzare la propria scuola, nonostante l’assenza di una figura determinante come il Direttore S.G.A e, quindi, con le gravi conseguenze  che ricadono sul sistema scuola dal punto di vista organizzativo, contabile e gestionale e sulla figura del Dirigente, in particolare, quale responsabile unico dell’Istituzione Scolastica, in caso di impossibilità a rispettare le scadenze”. La richiesta, dunque, è quella di osservare “provvedimenti urgenti e mirati in grado di tamponare l’attuale situazione e garantire a ogni scuola la presenza di tale figura, anche attraverso  l’accelerazione delle procedure concorsuali finalizzate al reclutamento del personale amministrativo e dei direttori dei servizi, nonché attraverso la valorizzazione dei Direttori S.G.A. facenti funzione che, soprattutto negli ultimi anni, hanno permesso a tantissime istituzioni scolastiche del nostro Paese di poter svolgere il proprio servizio, secondo quanto previsto dalle normative vigenti”.

Purtroppo, anche questi risultano essere gli effetti nefasti dei continui rinvii del concorso per Direttore dei servizi generali ed amministrativi, come già denunciato qualche mese fa, quando il quadro degli organici lasciava presagire ciò che puntualmente si è verificato. Dunque, è paradossale la situazione venutasi a creare nella provincia di Cagliari dove, ancora oggi, mancano all’appello 6 Dsga in altrettanti istituti, mentre sono già iniziate le attività didattiche, le trattative sindacali finalizzate alla contrattazione d’istituto e gli adempimenti amministrativi ed economici che allo stato attuale non possono essere svolti proprio per l’assenza di un Direttore Amministrativo.

A poco sono servite le graduatorie degli assistenti amministrativi in graduatoria per la sostituzione del Dsga, sia per la lontananza delle sedi disponibili, che per la crescente complessità dell’incarico. Il concorso ancora non vede la luce, anche se il Miur ha più volte manifestato la volontà di indirlo per il prossimo dicembre, mentre si sono susseguiti diversi incontri per definire il bando stesso che pare crei una vera discriminazione nei confronti del personale Ata che nel corso degli anni ha garantito la regolarità funzionale delle scuole, proprio attraverso la sostituzione del Dsga.

Marcello Pacifico, presidente nazionale Udir, afferma come sia necessario, per il buon funzionamento della macchina scuola, che ogni posizione sia coperta dal personale preposto: “Siamo pronti a mandare ufficiale diffida all’USR Sardegna, all’AT di Cagliari e al Miuraffinché provvedano all’individuazione ed alle nomine dei DSGA negli istituti della provincia di Cagliari che ne sono sprovvisti, nel rispetto dell’art. 14 del CCNI. Non è ammissibile questa situazione e ancora una volta siamo a fianco dei DS e dei lavoratori della scuola tutti”.

16 ottobre 2018

Ufficio Stampa UDIR

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione