Udir conferma la Scuola Estiva e raccoglie le adesioni per appellare la sentenza in Consiglio di Stato

Stampa

Il Tar del Lazio ha annullato la procedura concorsuale del Concorso per dirigenti scolastici, per gli ammessi dopo le prove preselettive, per imperfezione delle commissioni formate. Il sindacato raccoglie le adesioni per appellare la sentenza in Consiglio di Stato. Intanto il presidente nazionale Udir, Marcello Pacifico, attraverso una lettera indirizzata a coloro che risultano vincitori del concorso, fa sapere che il workshop a Tivoli è confermato poiché, “dopo un confronto con il nostro ufficio legale e con l’avv. Sergio Galleano, titolare del ricorso in appello a cui dare mandato, siamo convinti che il Consiglio di Stato possa sospendere con urgenza e annullare successivamente la sentenza n. 8655/2019 del Tar Lazio che, in data 2 luglio, ha annullato l’intera procedura concorsuale”.

Udir ha deciso di appellare presso il massimo organo della giustizia amministrativa il punto 11 di doglianza accolto nel ricorso introduttivo RG 6233/2019 – notificato in data 10 giugno per pubblici proclami – in merito alle presunte incompatibilità di alcuni membri di tre sotto-commissioni e alla conseguente responsabilità dell’amministrazione, perché dopo i primi accertamenti non le riteniamo assistite dal fumus boni iuris.

A una settimana dal termine della presentazione della domanda di partecipazione, si registra un gran successo per la prima Scuola Estiva gratuita promossa dal giovane sindacato a Tivoli, dal 12 al 14 luglio, “Governare la scuola: il mio primo mese da dirigente”.

Per aderire c’è tempo fino al 10 luglio; invia la scheda di partecipazione all’indirizzo e-mail [email protected]. Di seguito il programma.

Stampa