Uccise e macellate mucche all’interno di un istituto agrario. La preside: “Facciamo progetti di legalità. Così siamo con le spalle al muro”

WhatsApp
Telegram

All’Istituto tecnico agrario ‘Emilio Sereni’ alla periferia est di Roma grave episodio di violenza che coinvolto alcune mucche usate dalla scuola per alcuni progetti di legalità.

In particolare, si legge su La Repubblica, una mucca è stata uccisa a frecciate e macellata sul posto, un’altra gravemente ferita che sarà abbattuta nelle prossime ore.

A darne notizia è la dirigente scolastica Patrizia Marini. “Noi – afferma – siamo in una zona al confine con Tor Bella Monaca in cui facciamo tanti progetti di legalità, ci impegniamo per avviare i ragazzi al lavoro. Ma questi sono episodi gravissimi che ci mettono con le spalle al muro“.

Le mucche vittime del raid – una di razza Limousine, una di razza Marchigiana – erano capi di grande pregio, allevati secondo criteri bio e usati per illustrare le tecniche zootecniche: circa 4-5.000 euro a capo secondo la dirigente.

La Ds riferisce che non si tratta della prima volta in cui accadono certi episodi: “In altre occasioni hanno rubato l’incasso delle macchinette snack, in altre il vino, una volta hanno provato a portarsi via il trattore“.

Nonostante un guardiano notturno, si pensa ad un sistema di videosorveglianza anche se i costi sono elevati.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti riapertura straordinaria 60 cfu. Scadenza adesioni 24 giugno. Contatta Eurosofia