‘Tutti a Scuola 2017’, Mattarella e Fedeli inaugurano il nuovo anno scolastico a Taranto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

MIUR – ‘Tutti a Scuola 2017’, la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico, sarà ospitata quest’anno a Taranto, presso il plesso della scuola primaria “Giovanni Falcone” dell’Istituto comprensivo “Luigi Pirandello”.

L’evento si terrà lunedì 18 settembre, a partire dalle ore 11.00, alla presenza di oltre 800 alunne e alunni da tutta Italia. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, rivolgeranno il loro messaggio di augurio per il nuovo anno alle scuole di tutto il Paese. La cerimonia sarà infatti trasmessa in diretta dalla Rai.

Quella di lunedì sarà una mattinata di festa durante la quale interverranno personalità del mondo della cultura, dello spettacolo, dello sport e della società civile. L’evento sarà trasmesso in diretta su Rai Uno, a partire dalle 11.00 e fino alle 13.00, e potrà essere seguito anche attraverso i social del Ministero con l’hashtag #TuttiaScuola.

Dal 2015 il Presidente Mattarella ha deciso di portare la cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico direttamente sui territori. Quest’anno la scelta è ricaduta sull’istituto comprensivo “Pirandello” a seguito dei ripetuti attacchi vandalici che l’hanno colpito nei mesi scorsi.
Le alunne e gli alunni che parteciperanno lunedì all’evento sono stati selezionati dagli Uffici Scolastici Regionali in rappresentanza di tutte le regioni d’Italia: i loro istituti si sono distinti per la valenza dei progetti realizzati nel corso del precedente anno scolastico – il 2016/2017 – sui temi dell’inclusività, del rispetto e del valore della diversità, dell’intercultura e dell’integrazione, dell’educazione alla legalità, della lotta ai fenomeni del bullismo e della partecipazione alla vita scolastica.

Sul palco, in rappresentanza della scuole del Paese, saliranno i quattro studenti dell’istituto di Ceresole Reale (To), la scuola più piccola d’Italia. Ci sarà poi una delegazione delle alunne e degli alunni della stessa primaria “Giovanni Falcone”, di Taranto, che eseguiranno il brano “Taranto libera”, un testo sul riscatto della città dalle problematiche ambientali e dal degrado. E ancora, saliranno sul palco le studentesse e gli studenti della primaria dell’istituto comprensivo “Fernanda Imondi Romagnoli” di Fabriano (AN), che illustreranno una tipologia di agricoltura mista ad allevamento sostenibile. Prevista anche l’esibizione delle piccole attrici e dei piccoli attori dell’istituto comprensivo “Via Mar Rosso” di Ostia (RM), con la rappresentazione teatrale “Bullo, no grazie”. Le bambine e i bambini del primo circolo didattico “Edmondo De Amicis” di Avola (SR) si esibiranno, invece, in un’allegra e colorata performance sull’importanza dei saperi: “Mattoncini del Sapere”. E, sempre sul palco, la delegazione dell’Istituto San Francesco d’Assisi di Altamura (Ba), con “Filastrocca dei piccoli cantori”, e quella, molto numerosa, dell’istituto “Antonio Cesari” di Castel D’Azzano (VR), che eseguirà la coreografia premiata con la medaglia d’argento alle Olimpiadi studentesche di danza.

A tutte le alunne e agli alunni presenti in platea verrà distribuito, come da tradizione della cerimonia, uno zainetto che conterrà il kit del libro-fumetto di Geronimo Stilton, esplicativo della Costituzione italiana e della Convenzione dei diritti del fanciullo. Il volume è stato realizzato dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza la cui presidente, Filomena Albano, sarà presente all’evento, a Taranto. Nello zainetto ci sarà anche il Manifesto delle Parole Ostili per sensibilizzare ragazze e ragazzi a contrastare e non utilizzare il linguaggio dell’odio.

Versione stampabile
anief
soloformazione