Tutti pazzi per il latino: nel Regno Unito è la terza lingua studiata, ha superato anche il cinese mandarino

WhatsApp
Telegram

Il latino sta guadagnando popolarità nel Regno Unito. Secondo un recente report del British Council, la lingua antica, superando il cinese mandarino, potrebbe ora sfidare il tedesco come la terza lingua più studiata nelle scuole britanniche.

Attualmente, il latino è la quarta lingua più insegnata nelle scuole primarie statali inglesi, con un aumento del 2,3% rispetto all’anno scorso, superando il tedesco che ha registrato un incremento dello 0,4%. Il latino viene scelto dal 2,3% degli studenti britannici, contro il 2,7% del tedesco e il 2% del cinese mandarino. Il francese (72%) e lo spagnolo (28%) mantengono le posizioni di vertice, anche se con una lieve flessione per il francese rispetto al 2022.

Il ritorno del latino nelle scuole primarie inglesi può essere attribuito a due fattori principali. In primo luogo, l’opera di associazioni come “Classics For All”, che promuovono con successo la lingua antica nelle scuole, anche grazie all’uso di fumetti come “Le avventure di Minimum il topo”, molto apprezzati dai più giovani.

In secondo luogo, la politica governativa. Due anni fa, il governo Boris Johnson, decise di offrire l’insegnamento del latino a migliaia di studenti delle scuole statali, nella speranza di renderlo meno elitario e riservato solo a un gruppo privilegiato di studenti di scuole private. A supporto dell’iniziativa, denominata “Latin Excellence Programme”, il Ministero ha stanziato un fondo di 4 milioni di sterline.

Nel 2021, il latino era insegnato solo nel 2,7% delle scuole secondarie statali, contro il 49% di quelle private. Ora, con la sua crescente popolarità, il latino si sta ritagliando un posto di rilievo nel panorama linguistico britannico, dimostrando che la cultura classica ha ancora molto da offrire agli studenti del XXI secolo.

WhatsApp
Telegram

“Apprendimento innovativo”, un nuovo ambiente che permette al docente di creare un’aula virtuale a partire da una biblioteca didattica di contenuti immersivi. Cosa significa?