Tutti i progetti scolastici realizzati dall’INAIL sulla salute e sicurezza a scuola

WhatsApp
Telegram

Facciamo il punto sui progetti realizzati dalle strutture centrali, regionali e territoriali dell’Inail in materia di prevenzione sui temi della salute e sicurezza e di promozione dei corretti stili di vita nella realtà scolastica nell’a.s. 2020-2021, per come descritti dal dossier scuola realizzato annualmente dall’INAIL.

Si tratta di importanti occasioni didattiche, che continueranno a svolgersi anche in futuro e che meritano di essere pubblicizzate per aumentarne la visibilità.

Questa mission educativa, a cui l’Istituto dà il suo apporto insieme ad altre istituzioni pubbliche, si pone peraltro nella prospettiva di partecipare ad un piano di sviluppo sostenibile dal punto di vista sociale, ambientale ed economico, come viene proposto dagli obiettivi dell’Agenda 2030 sottoscritta dai governi dei Paesi membri dell’Onu.

Vediamo alcuni esempi di progettualità.

La cultura della sicurezza a scuola.

La gestione della salute e sicurezza in ambito scolastico richiede molta attenzione da parte del Dirigente e dello specifico servizio di prevenzione e protezione nonché l’adozione di una serie di adempimenti non sempre di facile attuazione. La cosa importante dovrebbe essere far comprendere agli studenti quali sono i comportamenti e le azioni da mettere in atto per la sicurezza propria e altrui, anche insegnando ad individuare i pericoli e i conseguenti rischi attraverso un processo di valutazione del rischio.

Progetto “liberi di imparare”.

Liberi di imparare è una campagna di sensibilizzazione degli studenti della scuola secondaria di II grado sulle tematiche di prevenzione e sicurezza in tempi di pandemia. Inail Sicilia e Ufficio scolastico regionale Sicilia, nell’ambito delle attività di collaborazione previste dal protocollo d’intesa siglato, hanno promosso l’avvio della campagna di sensibilizzazione con la realizzazione di prodotti multimediali dal contenuto formativo e informativo specifico. La finalità è quella di accrescere la consapevolezza sui rischi di trasmissibilità e rischiosità per la salute a causa del contagio pandemico, in un momento così difficile e complicato per l’attività didattica.

Ai ragazzi sono rivolti i mini filmati che approfondiscono le misure organizzative di prevenzione e protezione dal contagio in ogni ambiente e in varie occasioni. Dopo una prima analisi della valutazione del rischio e delle diverse forme di trasmissione (via aerea, contatti diretti o indiretti), l’attenzione viene focalizzata sulle misure di prevenzione da adottare e sulla loro efficacia, a tutela di tutta la popolazione e in particolare delle persone più fragili e indifese.

L’angioletto della sicurezza.

Organizzato per la scuola dell’infanzia e primaria, mira a promuovere la cultura della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro attraverso il cartone animato, strumento comunicativo vicino ai bambini e al loro mondo, opportunamente ideato per avvicinarli al tema della prevenzione negli ambienti di vita, casa, lavoro.

Ha previsto la realizzazione di tre cartoni animati destinati agli alunni delle scuole dell’infanzia e primaria, al fine di contribuire allo sviluppo della cultura della sicurezza. I feedback ricevuti hanno permesso di verificare il suo gradimento anche dai bambini delle prime classi della scuola secondaria di I grado, e risulta utile anche per famiglie, insegnanti e associazioni varie.

Safeground. giocare…in sicurezza.

Realizzato dalla Direzione regionale Inail Puglia, al fine di promuovere e divulgare la cultura della salute e sicurezza negli ambienti di vita, di studio e di lavoro affinché i giovani, futuri lavoratori, traducano queste conoscenze in comportamenti e azioni corrette e responsabili.

Gli studenti hanno alternato fasi di formazione teorica sulla sicurezza a scuola e sul lavoro con esperti Inail e docenti della scuola, in linea con il decreto legislativo 81/2000. Si sono resi promotori di indagini statistiche realizzate con metodo scientifico sull’incidenza degli infortuni e hanno collaborato attivamente alla progettazione e realizzazione di un serious game sulla sicurezza. È così nato SafeGround, un videogame educational sulla sicurezza, in cui il protagonista Tomo, un simpatico libro che rappresenta iconicamente le forze del bene e della conoscenza, deve combattere i Vandalix, rozzi vandali che vogliono spaccare la scuola, convertendoli in Studenti modello con l’utilizzo della cultura.

Per passare da un livello all’altro i giocatori, guidati dal mentore Vittorino da Feltre, devono superare un percorso a ostacoli rispondendo a quiz interattivi basati sulla Securpedia, piccola enciclopedia contenente le norme di sicurezza più importanti da rispettare all’interno di una scuola.

Sicuri si diventa: a scuola di sicurezza nei percorsi per l’orientamento e le competenze trasversali.

Il progetto nasce dalla necessità di sperimentare, attraverso l’analisi delle esigenze e la partecipazione diretta degli studenti e dei docenti, un modello di co-costruzione di interventi formativi relativi ai percorsi per l’orientamento e le competenze trasversali. Attraverso il videogioco, output del progetto, gli studenti vengono stimolati ad acquisire abilità finalizzate ad individuare i rischi, evitare gli infortuni e risolvere positivamente situazioni problematiche sul tema della salute e sicurezza sul lavoro di tre settori a rischio infortunistico medio-alto: costruzioni, agricoltura e industria manifatturiera. È possibile giocare in modalità cooperativa o competitiva, individualmente o in team, ma lo scopo è sempre quello di evidenziare come l’applicazione delle regole non comporti una perdita di tempo o di guadagno, ma anzi attraverso la tutela dei lavoratori sia favorita l’efficienza e la crescita dell’azienda.

Alla sperimentazione del progetto, avvenuta attraverso un’indagine quali-quantitativa, hanno preso parte 12 docenti e circa 300 studenti delle classi III, IV e V degli istituti tecnici di Modena, Viterbo, Fermo, Bologna e Reggio Emilia afferenti ai tre comparti lavorativi: agricolo, edilizio e manifatturiero.

In allegato, il dossier scuola 2021 dell’INAIL che presenta i progetti realizzati e alcuni report sulla sicurezza nelle scuole.

Dossier-scuola-2021-INAIL

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur