Tutti 10 in pagella, la storia di Gabriella: “Serve la passione, non basta un piano di lavoro. Sono buddista, passo molto tempo a meditare”

WhatsApp
Telegram

Se non è un record poco ci manca. Gabriella, studentessa 18enne, in un liceo linguistico di Rimini, ha concluso il quarto anno con una pagella da sogno: tutti 10.

Nata a Milano e trasferitasi a Rimini con la famiglia all’età di 2 anni, Gabriella ha svelato i segreti del suo successo e offerto consigli a genitori e figli in perenne lotta sui compiti.

“La passione è fondamentale”, afferma Gabriella in un’intervista al Corriere Romagna. “Non basta un piano di studio rigido, né tantomeno rimproverare i ragazzi per spingerli a studiare. Per me, imparare è sempre stato un viaggio entusiasmante, e sono convinta che ogni slancio iniziale possa crescere nel tempo.”

La prima volta al liceo, ma non la prima volta con tutti 10

Sebbene sia la sua prima volta al liceo con una pagella impeccabile, Gabriella ha già ottenuto risultati simili alle elementari e alle medie.

Una routine di studio personalizzata e originale

Gabriella adatta il suo metodo di studio a seconda della materia. Per quelle più impegnative, indossa cuffie grandi per isolarsi dai rumori esterni, ma senza ascoltare musica. Per il cinese, invece, si affida all’energia dell’Heavy Metal. In generale, utilizza evidenziatori e mappe concettuali. Essendo buddista, dedica anche del tempo alla meditazione, che favorisce la concentrazione.

Consigli per genitori e figli

Ai genitori, Gabriella consiglia di incoraggiare la passione dei figli per lo studio, evitando rimproveri e pressioni eccessive. Ai ragazzi, suggerisce di trovare un metodo di studio che li appassioni e li aiuti a concentrarsi, sperimentando diverse tecniche fino a trovare quella più adatta a loro.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00