Turi (Uil Scuola): “Per abolire il vincolo quinquennale bastano tre giorni. A settembre Waterloo per la scuola se non ci sarà un progetto” [VIDEO INTERVISTA]

WhatsApp
Telegram

Il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi, è intervenuto a Orizzonte Scuola Talk per parlare dell’attualità scolastica alla luce del nuovo governo.

La questione del vincolo quinquennale è politica: se il Ministro Bianchi vorrà intervenire su questa situazione noi saremo d’accordo per riaprire il contratto di mobilità. Bastano tre giorni per cambiare“.

A proposito del nuovo Ministro Turi dice: “Noi ci aspettiamo che mercoledì ci sia un progetto vero per la scuola a partire dalla sicurezza della salute delle persone“.

Nessuno ha imposto questo calendario scolastico. Ci sono altri paesi che fanno altre pause. Allungare non credo che ci sia bisogno. Forse rivedere qualcosa, ma serve un progetto serio e la scuola non può vivere alla giornata. Lo scorso governo faceva questo. Mi auguro che con il Ministro Bianchi si possano realizzare obiettivi utili per la scuola. Rischiamo una Waterloo della scuola“.

Bisogna sconfiggere il coronavirus. Dobbiamo avere garanzie per la sicurezza dei lavoratori. La maggior parte delle scuole da settembre stanno svolgendo didattica in presenza. Cosa c’è da recuperare?

C’è bisogno di intervenire sugli organici. Noi chiederemo organici triennali sulle assunzioni e sui trasferimenti. Bisogna investire sulla scuola. Deve cambiare la politica di questo Paese“.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO