Turi (Uil Scuola): “In classe nei weekend? No, piuttosto allungare l’anno scolastico fino a luglio”

Stampa

La proposta della ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, a La Repubblica, di svolgere le lezioni in presenza sabato e domenica per recuperare il tempo perduto, ha destato scalpore. 

Tante le voci contrarie, come quella, di Pino Turi, segretario generale della Uil Scuola, che sempre al quotidiano diretto da Maurizio Molinari, afferma: “Siamo nella temporaneità degli annunci, invece bisognerebbe  trovare una soluzione organica. Io ho chiesto una modifica del calendario scolastico, un allungamento dell’anno verso giugno, le prime settimane di luglio. Serve recuperare il tempo perduto. Non avrei problemi a impegnare la domenica, ma non c’è il personale per farlo. Ogni ministro di questo governo difende il suo fortino quando, invece, serve un progetto vero. La prima cosa da fare è un provvedimento, immediato, sul reclutamento”.

Stampa

Eurosofia. Aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora