Turi (Uil): non ci sono garanzie per fare esami in presenza. Ministero cosa aspetta a organizzarli?

di redazione

item-thumbnail

Lo sciopero degli scrutini non avrebbe senso “non voglio escludere nulla, neppure lo sciopero generale, ma bisogna che ci siano le condizioni perché riesca”.

Lo ha detto Pino Turi segretario generale della Uil scuola in diretta Facebook.

“Mi piacerebbe che si facessero gli esami in presenza ma con le massime garanzie che oggi non ci sono. Al momento non mi pare ci siano le condizioni per farli in presenza. Chiediamo al ministero: cosa state aspettando a organizzarli?”. Anche la questione delle classi pollaio, per Turi, “è un problema che già c’era: in una classe più di 20 bambini non ci devono essere né possono farsi gli organici con la calcolatrice. Bisogna alzare il livello e la spesa sulla scuola”.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione