Turi (Uil): “Draghi e Bianchi varano il “decreto Insalata”, il giudizio non può che essere molto negativo”

WhatsApp
Telegram

“Il giudizio non può che essere molto negativo. Un provvedimento ‘insalata’ quello licenziato dal Cdm che ha una sua doppiezza. Parte con l’intento di disciplinare il reclutamento, che è materia riservata alla legge, e finisce con l’invadere pesantemente l’ambito della contrattazione che è una invasione inaccettabile della legge sulle materie contrattuali”.

Così all’Adnkronos Pino Turi, segretario generale della Uil Scuola, in merito al decreto approvato ieri sera sulle nuove linee per l’arruolamento dei docenti.

“Orario di lavoro, formazione iniziale e permanente, incentivazioni economiche, valutazione del presunto merito. – continua Turi – Si tenta di riproporre quello che i lavoratori della scuola hanno già bocciato: una scuola tecnocratica e burocratica, autoritaria ed etero diretta, a cui si aggiunge un’ulteriore, pericolosa, complicazione, la scuola di Alta Formazione. Spariscono di colpo i Patti sin qui sottoscritti che si trasformano in atti autoritari. E fatto ancor più grave, questi tentativi si fanno nel pieno di una pandemia e con un paese frastornato dalla guerra alle nostre porte”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur