Turi (UIL): chi supera il PAS avrà certezza del ruolo. Oltre a concorso

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La notizia del giorno è l’intesa firmata alle prime luci dell’alba tra i sindacati rappresentativi e il Governo su tre importanti temi: regionalizzazione, aumenti stipendio, percorsi per docenti con tre annualità di servizio. 

Ne parliamo con Pino Turi segretario nazionale della UIL Scuola che non manca di manifestare la propria soddisfazione per l’accordo raggiunto.

“Non abbasseremo la guardia – commenta Turi  a proposito della regionalizzazione – ma il fatto stesso che l’accordo sia titolato “la scuola di questo Paese” la dice lunga su quello che si vuole intendere”.

Docenti precari: due percorsi complementari

In base a questo accordo – i cui particolari dovranno essere definiti nel tavolo tecnico che già la prossima settimana sarà convocato dal Ministero – i docenti precari e di ruolo con almeno tre annualità di servizio potranno arrivare all’immissione in ruolo con due possibilità:

  • il concorso ordinario, con particolari agevolazioni (posti quota riservata tra il 35 – 50%, no preselettiva, no 24 CFU)
  • il corso abilitante speciale, svolto presso le Università.

Entrambi i percorsi si prefiggono l’immissione in ruolo dei docenti. L’uno con un percorso più lungo, l’altro – il PAS – con una procedura più snella.

Abbiamo chiesto al segretario di spiegarci cosa si intende per “percorsi speciali selettivi“, se la selezione sarà in ingresso o in uscita.

Selezione non deve essere intesa come valutazione – precisa Turi – ma deve assicurare che al percorso acceda il numero dei docenti corrispondente al numero dei posti vacanti, in modo che conseguita l’abilitazione abbia la certezza dell’immissione in ruolo l’anno successivo. ”

Ai percorsi potranno accedere anche i docenti di ruolo per il conseguimento di un’ulteriore abilitazione finalizzata ai passaggi di ruolo o di cattedra.

La priorità  – specifica ancora Turi – è che i percorsi vengano avviati in tempi celeri. Sappiamo infatti tutti che i tempi del concorso ordinario sono molto lunghi, servono invece docenti che possano coprire a tempo indeterminato i posti vacanti. Per questo già dalla prossima settimana lavoreremo al Miur per concretizzare questa intesa

Precari con 36 mesi di servizio: PAS selettivi e fino al 50% posti concorso [ANTEPRIMA]

Aumenti stipendio insegnanti: sindacati e Bussetti firmano intesa

Bussetti: per docenti con 36 mesi di servizio percorsi speciali per il ruolo. Firmato accordo

Regionalizzazione: ecco cosa hanno concordato Bussetti e i sindacati

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione