Turi: Treu imposta l’osservatorio sulla scuola ma si dimentica i docenti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Noi pensiamo che sia una buona notizia apprendere che il Presidente del Cnel voglia trovare il modo per rilanciare il ruolo del parlamentino del mondo del lavoro a partire dalla scuola – osserva il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi, dopo la proposta lanciata da Tiziano Treu di un Osservatorio con il Miur, l’Anp e Skuola.net.

Coinvolgere i giovani di questo paese intorno al valore del lavoro è altrettanto utile ed opportuno.
Ci sembra però che parlare di progetti educativi, come quello proposto oggi, senza la rappresentanza dei docenti,  sia una svista piuttosto grave. Il presidente Treu, che guarda all’Europa, non deve dimenticare che occorre salvaguardare i diritti di apprendimento dei ragazzi affidati al nostro sistema di istruzione nazionale. Immaginare un processo educativo senza docenti, guardando solo ad alcune componenti del sistema significa riaprire vecchi  argomenti polemici ed ideologici, che sono stati sconfitti dalla realtà.

CNEL e ANP: alternanza scuola – lavoro da valorizzare, non da tagliare

Versione stampabile
anief
soloformazione