Non si può garantire integrazione tra alunni, bocciata pluriclasse in Liguria

WhatsApp
Telegram

In provincia di Imperia (a Pietrabruna, per l’esattezza), in una classe, ci sono troppi alunni stranieri: soltanto un italiano su otto. Pertanto, neppure l’arrivo di un bambino ucraino, che avrebbe consentito di raggiungere il numero minimo per consentire la formazione della classe per il prossimo anno scolastico, è servito.

Così, chiude l’unica scuola elementare del paese, comune sulle alture di Imperia, con 447 abitanti. Tutto a soli pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico.

La notizia è riportata dal Secolo XIX e secondo il sindaco Massimo Rosso la bocciatura da parte dell’autorità scolastica sarebbe dovuta soprattutto al fatto che l’elevata presenza di alunni stranieri non consentirebbe l’integrazione pedagogica.

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Corso tecnico/pratico di Eurosofia a cura di Evelina Chiocca, Ernesto Ciracì, Walter Miceli