Troppi giovani abbandonano gli studi. Iscriviti al corso di Eurosofia per prevenire la dispersione scolastica

di redazione
ipsef

item-thumbnail

pubbliredazionale Eurosofia – La rivista Tuttoscuola ha effettuato uno studio nazionale sui i giovani, sebbene il numero di abbandoni si sia ridotto, i dati sono ancora piuttosto sconfortanti e con nette differenze tra le aree geografiche. Si supera ancora la soglia del 10% indicata oltre 15 anni fa dall’UE.

La drammatica scelta esistenziale dei giovani che lasciano i banchi di scuola, si ripercuote anche sulle casse dello Stato che perde sotto tutti i punti di vista, sia economici che culturali. Preoccupa anche il fenomeno dei “Neet”, ragazzi che né studiano né lavorano. Anief torna a proporre la strada da intraprendere, nella speranza che stavolta il nuovo Governo vi dia seguito e avvii delle iniziative specifiche.

Come affermato dal Presidente Anief-Cisal Marcello Pacifico: “ Per quale motivo non si è dato seguito alla nostra proposta, motivata anche a livello pedagogico, di anticipare di un anno l’inizio della scuola dell’obbligo, introducendo un’annualità ‘ponte’? La sua introduzione avrebbe anche sopperito al problema dell’assorbimento dei maestri della scuola dell’infanzia non inglobati nel potenziamento degli organici che ha invece toccato tutti gli altri ordini. Perché non si porta l’obbligo formativo a 18 anni, come suggerì lucidamente quasi vent’anni fa l’allora Ministro Luigi Berlinguer? È ovvio che in questo modo in nostri giovani, che oggi lasciano in alto numero alle superiori, sarebbero più coinvolti nei progetti formativi. Non guasterebbe, infine, rivedere i contenuti dei cicli scolastici, rendendoli anche più stimolanti per le nuove generazioni.”

Eurosofia ha strutturato un corso per gestire il fenomeno e agire in modo tempestivo per evitarlo: “Contrastare la dispersione scolastica: strategie e azioni educative di prevenzione”

Obiettivo generale: approfondire la conoscenza del fenomeno della dispersione scolastica, non solo come problema scolastico ma anche come “piaga” sociale, generata dall’interazione di molteplici e complessi fattori. Obiettivi specifici: – Conoscenze: sviluppare la conoscenza di modelli innovativi di intervento per contrastare il fenomeno della dispersione didattica; – Competenze: applicare le conoscenze disciplinari e saper usare gli strumenti adeguati per formare reti (Decreto Legislativo n° 107 del 30 luglio 2015 comma 70) e contrastare la dispersione scolastica – Abilità: saper utilizzare i modelli e gli strumenti per contrastare il fenomeno della dispersione scolastica

ll corso si svolge in modalità e-learning.
A richiesta è possibile prevedere attività in presenza.
Resta inteso che, su richiesta, il corso potrà essere organizzato anche presso altre sedi o per scuole costituite in rete, ai sensi dell’art. 7 del DPR 275/99

DURATA (ORE)
40 ore

COSTO A CARICO DEI DESTINATARI (euro)
100 euro

ATTESTATO
Al termine sarà rilasciato un attestato di partecipazione, rilasciato da Eurosofia, in qualità di soggetto qualificato e riconosciuto dal MIUR

MODALITA’ DI ISCRIZIONE
Per iscriversi seguire la procedura telematica di registrazione. Compilare la scheda di iscrizione e caricarla sul sito unitamente alla copia del bonifico o per i Docenti di ruolo il buono generato dal sito carta del docente

Il bonifico deve essere intestato a:
EUROSOFIA – IBAN IT88 L030 6234 2100 0000 1372 033
Banca Mediolanum – Sede di Basiglio
Causale: “iscrizione Corso “ __________ (indicare il titolo del corso)”

Per informazioni chiamare il numero 091 7098311/357 oppure scrivere un’email a [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare