Troina (Enna), scuole chiuse fino al 9 gennaio per “rischio focolai”

Stampa

Le attività didattiche in presenza per le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado di Troina, in provincia di Enna, saranno sospese da giovedì 7 a sabato 9 gennaio.

È quanto prevede la nuova ordinanza del sindaco, Fabio Venezia, emanata su parere favorevole dell’Asp territoriale competente, a seguito del peggioramento della situazione epidemiologica e della crescente diffusione del coronavirus, che negli ultimi giorni ha fatto registrare in città 35 casi di positività, oltre a diversi cittadini ancora in attesa del risultato del tampone rino-faringeo dopo essere entrate in contatto con soggetti positivi.

“Considerato il riscontro, tra i casi di positività, di alcuni ragazzi che frequentano le scuole del territorio comunale e che lo svolgimento delle regolari attività didattiche nelle scuole in assenza di integrale individuazione dei soggetti a rischio di contagio favorirebbe una diffusione del virus provocando focolai, il primo cittadino – spiega una nota del Comune – ha ritenuto opportuno adottare ulteriori misure idonee e proporzionate all’evolversi della situazione, che consentano di limitare il pregiudizio per la collettività”. L’ordinanza dispone anche la chiusura dei locali della Direzione didattica di Troina, l’interdizione di tutti i locali scolastici anche per le attività non didattiche e la didattica a distanza per gli studenti troinesi che frequentano le scuole in altri Comuni.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese