E’ triste vedere genitori giustificare i figli che non svolgono lezioni di Scienze motorie. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Prof.ssa Taij Violetta – “Che tristezza quei genitori che giustificano i figli per non svolgere le lezioni di scienze motorie e sportive”

Quando io e le mie amiche prendevamo parte alle lezioni di scienze motorie e sportive, lo facevamo con costanza e passione; il nostro insegnante, inoltre, parlava dei benefici dell’attività fisica sull’organismo, degli sport di squadra, del metabolismo, ecc…

Durante una lezione di scienze motorie uno/a studente/ssa migliora l’autostima, il rapporto con il proprio corpo, il rapporto con se stesso, si relaziona (meglio) con gli altri favorendo l’inclusione sociale nel gruppo classe e nella vita in generale.

Molti studenti, molti genitori e molti colleghi ignorano i benefici che lo sport e le scienze motorie e sportive apportano all’individuo e di conseguenza ai propri figli.

Care colleghe/i da parte nostra svolgiamo una parte teorica e proponiamo la nostra disciplina come materia d’esame (terza prova esami di stato) e soprattutto non regaliamo sufficienze a chi snobba la nostra disciplina.
Cari genitori “ non giustificate i vostri figli per non svolgere le lezioni di scienze motorie e sportive“

Versione stampabile
anief
soloformazione