Tribunale Roma, docenti e ata assegnati a plessi e classi prerogativa dirigente

di redazione
ipsef

Nuova vittoria in tribunale. Il Giudice del Lavoro di Roma ha dato ragione ad un preside che aveva applicato la riforma Brunetta, rifiutando la contrattazione con le RSU relativamente all’art. 6 del CCNL del comparto scuola.

Nuova vittoria in tribunale. Il Giudice del Lavoro di Roma ha dato ragione ad un preside che aveva applicato la riforma Brunetta, rifiutando la contrattazione con le RSU relativamente all’art. 6 del CCNL del comparto scuola.

Ricordiamo che in seguito alle modifiche apportate dalla riforma Brunetta viene assegnato al dirigente la facoltà di assegnare a plessi e classi il personale della scuola, senza passare dalla contrattazione.

Una preorgativa che era stata contestata dai sindacati, ma avallata dall’associazione dei presidi. Per ripercorrere le tappe dello scontro che ha portato anche alla pubblicazione da parte del MIUR di note interpretative. Per ripercorrere le tappe clicca la categoria "contratto d’istituto"

Di diverso avviso la UIL che ha inviato al MIUR una lettera con la quale sollecita l’emanazione di una direttiva che metta finalmente ordine e prenda in considerazione le specificità del mondo della scuola

Il Decreto del tribunale lavoro di Roma

Versione stampabile
anief
soloformazione