A Trento i supplenti con 180 giorni di servizio vengono pagati anche in estate

Stampa

Il CCNL della provincia di Trento prevede la retribuzione per i mesi estivi per i docenti a tempo determinato che abbiano prestato almeno 180 giorni di servizio entro il 30 giugno 2016 e abbiano partecipato alle operazioni di scrutinio e/o esami.

Il CCNL della provincia di Trento prevede la retribuzione per i mesi estivi per i docenti a tempo determinato che abbiano prestato almeno 180 giorni di servizio entro il 30 giugno 2016 e abbiano partecipato alle operazioni di scrutinio e/o esami.

Nel conteggio vengono considerati anche eventuali giorni di assenza per malattia o di congedo per maternità.

Nel periodo intercorrente tra la fine delle lezioni e l'inizio degli scrutini e/o esami il docente a tempo determinato è considerato in ferie e le relative giornate sono considerate utili per il raggiungimento dei 180 giorni.

Come determinare la retribuzione. Nel caso in cui il docente nel corso dell'anno scolastico abbia avuto più contratti, la retribuzione è determinata in base alla media dei trattamenti economici mensili corrisposti durante l'anno.

Leggi la nota

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata