Trento, mascherina anche per bambini di 3 anni. In Comuni zona rossa lezioni in presenza fino alla terza media. ORDINANZA

Stampa

Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti ha firmato l’ordinanza n. 54 del 14 novembre 2020 contenente ulteriori misure per la prevenzione e la gestione dell’emergenza sanitaria.

Tra le misure anti-assembramento e di prevenzione generale in materia di Covid-19, “è obbligatorio l’uso della mascherina a protezione delle vie respiratorie al di fuori dell’abitazione, con eccezione dei bambini con età inferiore a sei anni, dei soggetti che stanno svolgendo attività sportiva e dei soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché per coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità; nel caso di momentaneo abbassamento della mascherina per la regolare consumazione di cibo o bevande o per il fumo, dovrà in ogni caso essere assicurata una distanza minima di un metro, salvo quanto disposto da specifiche previsioni.
Sui trasporti pubblici locali e per la durata del viaggio, resta confermato altresì l’obbligo di indossare la mascherina anche per i bambini nella fascia di età 3-6 anni“.

Per i Comuni zona rossa, dove il tasso di contagio da Covid-19 è superiore al 3% della popolazione residente, vengono applicate per analogia le misure di cui all’art. 3, comma 4, del Dpcm 3 novembre 2020, con la differenza che si dispone  lo svolgimento in presenza anche del secondo e del terzo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado.

ORDINANZA_N_54

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia