Trentino. Sequestrati 140.000 pastelli altamente tossici

di Giulia Boffa
ipsef

La Guardia di Finanza di Trento ha ritirato dal mercato e sequestrato su tutto il territorio nazionale 140.000 pastelli provenienti dalla Cina e destinati a a ragazzi e bambini anche in età pre-scolare. I pastelli sono considerati non sicuri per la salute perché altamente tossici.

Il titolare della società importatrice è stato denunciato. I primi pastelli sospetti, privi del marchio CE di sicurezza, sono stati individuati dai finanzieri sugli scaffali di diversi supermercati del Trentino.

La Guardia di Finanza di Trento ha ritirato dal mercato e sequestrato su tutto il territorio nazionale 140.000 pastelli provenienti dalla Cina e destinati a a ragazzi e bambini anche in età pre-scolare. I pastelli sono considerati non sicuri per la salute perché altamente tossici.

Il titolare della società importatrice è stato denunciato. I primi pastelli sospetti, privi del marchio CE di sicurezza, sono stati individuati dai finanzieri sugli scaffali di diversi supermercati del Trentino.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare