Trentino Alto Adige, 60 borse di studio per studiare in Europa

WhatsApp
Telegram

La giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore Giorgio Leonardi, una delibera che mette a disposizione degli studenti del Trentino – Alto Adige/Südtirol 60 borse di studio per un valore totale di 700 mila euro al fine di permettere loro di frequentare il quarto anno scolastico 2023/2024 in uno stato membro dell’Unione Europea.

Lo fa sapere la Regione con una nota.

“Considerata la validità e l’importanza dell’iniziativa finalizzata, oltre che all’acquisizione di una approfondita conoscenza delle lingue dell’Unione europea e le numerose richieste che sono arrivate da genitori e ragazzi – ha spiegato Leonardi – abbiamo deciso di rinnovare il sostegno economico della Regione nei confronti di numerose famiglie per rendere possibile un soggiorno di studio all’estero visto le numerose esperienze positive maturate dalle studentesse e dagli studenti del territorio nel corso degli anni”.

L’obiettivo dell’iniziativa, che si rivolge a tutti gli studenti, cittadini dell’Unione europea, residenti da almeno un anno in Regione oppure nei comuni confinanti, per poter studiare il quarto anno delle superiori all’estero.

30 borse di studio saranno riservate agli studenti sudtirolesi, e a quelli residenti nei comuni di Colle Santa Lucia, Cortina d’Ampezzo e Livinallongo del Col di Lana, mentre altre 30 saranno disponibili per gli studenti trentini o residenti nei comuni di Magasa, Valvestino e Pedemonte.

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro