Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Trattenuta ENAM sul cedolino dello stipendio: di cosa si tratta?

WhatsApp
Telegram
didattica a distanza e-learning

Cos’è la trattenuta ENAM, chi la paga e che benefici porta?

Molti lettori ci hanno scritto e ci continuano a scrivere per riuscire a comprendere cos’è la trattenuta ENAM che trovano sul proprio cedolino. Si tratta di una questione sulla quale si è a lungo dibattuto ma che appare ancora poco chiara. Un nostro lettore ci ha scritto:

Buona sera gentilmente un informazione scrivo per conto di mia moglie insegnante di scuola dell infanzia, ho constatato che sul cedolino figura la ritenuta in oggetto indicata. Potrei sapere di cosa si tratta? Quali sono i benefici? Si può fare revoca della trattenuta?  Resto in attesa di una vostra risposta  grazie e buon lavoro.

Trattenuta ENAM

L’ENAM era l’ente di assistenza magistrale per la scuola primaria e dell’infanzia il cui posto, alla soppressione, è stato preso dall’INPDAP, poi inglobata dall’INPS.

La trattenuta ENAM, obbligatoria, risale ad un decreto del 1947 che preleva l’1% dell’80% dello stipendio (che può sembrare una cifra irrisoria ma che va ad incidere annualmente per circa 200 euro sulle entrate di un docente). Nonostante l’ENAM sia stato soppresso, il balzello finisce nelle casse dell’INPS.

Inizialmente questa trattenuta aveva il suo motivo di essere visto che garantiva agli insegnanti dei servizi legati alla professione, una sorta di assicurazione sanitaria che andava a completare quella pubblica. Da sottolineare che virtualmente le stesse funzioni assistenziali che un tempo erano garantite dall’ENAM sono ancora assicurate dall’INPS ma gli insegnanti non se ne avvalgono come facevano quando l’ENAM era ancora in vigore, forse perché non è facilissimo conoscere le modalità di accesso, le scadenze ed i bandi.

E nonostante i benefici non vengano più utilizzati (anche se virtualmente ancora esistono) l’INPS continua ad incassare la trattenuta ENAM.

E a pagarla sono ancora quasi 300mila docenti di ruolo della scuola dell’infanzia e primaria

Molti sono stati i sindacati che si sono schierati contro la revoca della trattenuta che è ancora obbligatoria per i docenti della scuola primaria, e per la quale qualche tempo fa l’Anief ha avviato una serie di ricorsi, ma attualmente la legge prevede ancora l’obbligo del versamento.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a consule[email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito