Trasporto scolastico: il comune di Genova propone lo scuola-taxi, ma a spese delle famiglie

WhatsApp
Telegram

GB – I bambini genovesi potrebbero andare a scuola in taxi, pagando però dai 3 agli 8 euro giornalieri a seconda della tratta.

E’ il progetto a cui sta lavorando la giunta comunale di Genova, che vuole sostituire lo scuola bus, per il quale non ci sono più fondi.

Infatti i ragazzini dai 6 ai 14 anni, che risiedono nelle zone collinari, erano costretti ad usare lo scuola bus in quanto i mezzi pubblici non coprono tutte le zone della città.

GB – I bambini genovesi potrebbero andare a scuola in taxi, pagando però dai 3 agli 8 euro giornalieri a seconda della tratta.

E’ il progetto a cui sta lavorando la giunta comunale di Genova, che vuole sostituire lo scuola bus, per il quale non ci sono più fondi.

Infatti i ragazzini dai 6 ai 14 anni, che risiedono nelle zone collinari, erano costretti ad usare lo scuola bus in quanto i mezzi pubblici non coprono tutte le zone della città.

Ma quante delle famiglie di questi studenti, che abitano lontano dalle scuole, sono in gradi di affrontare una spesa di 8 euro al giorno solo per il trasporto?

Il comune pensa di creare un car-pooling con i taxi, facendo in modo che più bambini possano prenderlo, così da dimezzare i costi delle famiglie e decongestionare allo stesso tempo il traffico cittadino; intanto il Comune ha ribadito che potrà fare solo da mediatore per trovare le tariffe più accessibili, ma di soldi a sostegno del trasporto scolastico nelle casse comunali non ce ne sono.

Ribadisce anzi che, per far partire l’iniziativa, occorrerebbe che vi partecipasse meno dell’un per cento su 41.000 possibili utenti: 400 clienti giornalieri e si potrebbe già partire.

 

Sono il 50% in più in dieci anni gli spostamenti in auto per andare a scuola o al lavoro
 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur