Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Trasferimento su preferenza sintetica comune: il vincolo triennale si applica solo se è il comune di titolarità

Il docente soddisfatto in una preferenza sintetica su comune sarà sottoposto al vincolo triennale soltanto se il comune richiesto è quello di titolarità. Lo prevede il CCNI

Un lettore ci scrive:

L’ anno scorso ho ottenuto trasferimento interprovinciale su scuola all’interno del comune indicato. Sono soggetto al vincolo triennale?”

Il vincolo triennale nella scuola di titolarità assegnata in seguito a mobilità volontaria si applica sia per il trasferimento che per il passaggio, in ambito provinciale o interprovinciale, se il docente risulta soddisfatto su specifica preferenza come stabilisce il CCNI sulla mobilità

Quali preferenze determinano il vincolo triennale

Il docente che ottiene il movimento richiesto sarà sottoposto al vincolo triennale soltanto se soddisfatto in una delle seguenti tipologie di preferenze:

1- preferenza analitica su specifica scuola nella provincia di titolarità

2- preferenza analitica su specifica scuola in una provincia diversa da quella di titolarità

3- preferenza sintetica nel comune di titolarità, che può essere indicata nella domanda di mobilità professionale (passaggio di cattedra e passaggio di ruolo) sia provinciale che interprovinciale e nella domanda di trasferimento per altra tipologia di posto (da sostegno a posto comune o viceversa)

La preferenza sintetica sul comune non determina sempre il vincolo triennale

Il docente soddisfatto nel movimento volontario su una scuola non richiesta analiticamente, ma ottenuta grazie alla preferenza sintetica sul comune nel quale è ubicata, può essere sottoposto al vincolo triennale in tale scuola oppure no.

Se il comune è quello di titolarità il docente sarà obbligato a rimanere nella scuola per un triennio e non potrà partecipare alla mobilità nei successivi  tre anni scolastici .

Se, invece, il comune richiesto con preferenza sintetica non è quello in cui il docente è titolare, il movimento ottenuto non determina per il docente il vincolo di permanenza triennale nella scuola. In questo caso, quindi, se interessato, il docente potrà partecipare alla mobilità l’anno successivo

Conclusioni

Il nostro lettore, quindi, avendo ottenuto trasferimento interprovinciale con preferenza sintetica su comune, non risulta interessato dal vincolo triennale poiché il movimento ha riguardato un’altra provincia e il comune richiesto non può certamente essere quello di titolarità

Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia